Blog

Interventi in Parlamento

Durante le ultime due sessioni plenarie dell'Europarlamento sono intervenuto su alcune questioni-chiave per l'UE: ho preso la parola nel dibattito sul Semestre Europeo per il Coordinamento delle Politiche Economiche, sottolineando la necessità di superare davvero le troppe disparità regionali (video); ho evidenziato l'importanza strategica delle relazioni diplomatiche e commerciali con i paesi dell'Asia Centrale e come esse siano strumenti per la promozione dei diritti umani (video); ho voluto chiedere a gran voce un sempre maggiore impegno dell'Europa nella complicata matassa siriana, con la convinzione che le azioni unilaterali e gli attacchi non risolveranno la drammatica situazione di quell'area (video); infine sono intervenuto sugli strumenti finanziari di azione esterna, utili a promuovere i valori europei nel mondo, chiedendo che gli stanziamenti vengano sempre più ridotti a chi mina lo stato di diritto e le libertà, come la Turchia, spostandoli invece a sostegno della società civile (video).

Parlamentare Europeo dell'anno


Ho ricevuto dal Parliament Magazine il premio come miglior eurodeputato dell'anno per l'impegno nelle politiche europee per il sociale e l'occupazione. È per me una ragione di grande orgoglio e uno stimolo a un impegno sempre maggiore. Come già espresso al momento della consegna, desidero dedicare il premio a tutti i giovani che ancora oggi soffrono condizioni lavorative ingiuste, che sono sfruttati o che non vengono retribuiti per il lavoro svolto, purtroppo anche all'interno delle istituzioni europee.

Torino: 30 anni di Consulta per
le persone in difficoltà

La Consulta del capoluogo piemontese è un baluardo della tutela dei diritti e del sostegno alle persone con disabilità e quest'anno copie 30 anni. Ho avuto il piacere, come Vicepresidente dell'Intergruppo sulle disabilità dell'Europarlamento, di partecipare con un messaggio video all'evento che ha celebrato questo bel traguardo. Congratulazioni alla Consulta per gli importantissimi risultati raggiunti, con l'impegno di trovarci uniti, a livello europeo ed italiano, sugli obiettivi per i quali dobbiamo ancora combattere

Presentazione del libro 
di Roberto Speciale
su Alessandro Natta

Insieme all'autore e al Ministro della Giustizia Andrea Orlando, ho avuto il piacere di presentare alla Spezia il libro di Roberto Speciale "Alessandro Natta: una vita esemplare tra cultura e politica". È stata un'occasione interessante per ricordare, in questi tempi incerti, la solidità culturale e di visione politica di questo storico dirigente della sinistra italiana, approfondendone il percorso accademico, l'esperienza della prigionia, la militanza appassionata e il ritorno allo studio delle Lettere e della Storia.

Congresso UILTuCS Piemonte

La UILTuCS di Torino e del Piemonte si è riunita in congresso e ha affrontato, oltre alle principali questioni riguardanti i lavoratori del turismo, del commercio e dei servizi, l'importantissimo tema del ruolo dei sindacati nell'Italia e nell'Europa di oggi. Per me è stato molto interessante confrontarmi su tale questione, in quella sede, con il Segretario Generale della UIL Barbagallo e con altri rappresentanti del sindacato e delle istituzioni.

Missione in Tunisia per garantire 
un processo elettorale democratico



In questi giorni sono stato in Tunisia come membro della missione UE per l'osservazione elettorale delle elezioni locali, le prime dalla Primavera Araba e dalla caduta di Ben Ali. Per me è un grande onore dare un contributo alla crescita di questa giovane e ancora fragile democrazia, costata sacrifici anche estremi a una straordinaria società civile e a tantissimi giovani. La Tunisia è un Paese strategico per gli interessi economici e per la sicurezza dell'Italia e dell'Europa. Nonostante vari limiti e problemi, che permangono e vanno affrontati, non è un fatto banale che quel sistema inizi a strutturarsi in livelli democratici di governo, partendo da assemblee elettive locali prima inesistenti. Per comprendere le potenzialità del processo in corso è, ad esempio, interessantissimo rilevare come nelle liste dei candidati siano previste quote garantite a donne, giovani e disabili. Il compimento dell'evoluzione della democrazia tunisina e il suo consolidamento sono un elemento decisivo per la geopolitica del Mediterraneo e per avere una partnership stabile e affidabile nel Nord Africa. Sostenere questo percorso democratico significa fare gli interessi italiani, europei e internazionali. 

La Spezia: per un turismo accessibile 
senza barriere

Qualche settimana fa, alla Spezia, ho partecipato con entusiasmo alla presentazione del Progetto ITACA presso la sede provinciale della Camera di Commercio. Lo scopo di questo progetto, che è un'iniziativa di cooperazione europea, è quello di dar vita a un turismo accessibile e senza barriere anche per chi ha una disabilità, creando un vero e proprio marchio transfrontaliero di ospitalità accessibile. L'iniziativa coinvolge infatti le province costiere di Liguria, Toscana, Sardegna, Corsica e Alpi-Costa Azzurra.

Tirocini pagati e di qualità:
da Tajani aspettiamo risposte chiare

Da mesi, insieme ad altri colleghi, abbiamo lanciato la campagna #FairInternship, una battaglia per contrastare e vietare la pratica dei tirocini non retribuiti e non realmente formativi, a partire dalle istituzioni europee. Abbiamo ottenuto lo stop di questi tirocini nelle delegazioni estere dell'UE e adesso andiamo avanti con ancora maggiore forza per estendere regole certe alle istituzioni comunitarie. Il lavoro va pagato e la formazione deve essere reale. Nascondersi dietro la burocrazia o rispondere con vaghezza non può più essere accettato. Per questo il Presidente Tajani deve dare risposte chiare alle richieste di modifica delle regole del Parlamento Europeo in tal senso. Proprio in Parlamento, come eurodeputati, abbiamo organizzato il 2 maggio un momento dimostrativo e di sensibilizzazione. Puoi trovare qui una mia intervista sul tema.

Bilancio dell'Unione Europea per il 2019

Il quadro internazionale in cui si muove l'UE è notevolmente complicato: il Medio Oriente sempre più infuocato, le situazioni destabilizzate e precarie in Nord Africa, nei Balcani e in Ucraina, il crescente unilateralismo dell'America e il contrasto tra i nostri interessi e quelli della Russia di Putin. In tale contesto le nostre priorità devono restare l'affermazione dei principi democratici, la lotta al terrorismo, il contrasto della povertà che origina i grandi flussi migratori e la tutela dello stato di diritto. Come relatore in Commissione Esteri del Bilancio dell'UE per il 2019 ho voluto evidenziare soprattutto questi aspetti politici dell'utilizzo delle risorse economico-finanziarie. Puoi trovare qui il video del mio intervento.

Giardini per i Giusti del mondo


I Giusti sono coloro i quali hanno difeso la dignità umana senza piegarsi a totalitarismi e a convenienze. Insieme a Silvia Costa, abbiamo presentato un progetto pilota volto a creare in tutto il mondo nuovi Giardini dei Giusti, sulla scia di quelli già istituiti, spazi dedicati a questi baluardi di umanità e altruismo. A tale progetto hanno già aderito altri colleghi e vogliamo anche costruire in tutti gli Stati Membri una rete di parlamentari che vogliano sostenere la causa dei Giusti, contribuendo a portare in Europa il lavoro di Gariwo, importante Onlus che si occupa della diffusione della memoria del Bene e che cura i Giardini collaborando con le amministrazioni locali e la società civile.