Blog

Comunicati Stampa

Benifei: "La scomparsa di Aldo Giacché colpisce l'intera comunità spezzina. A Spezia ha dedicato le sue energie migliori"

"La scomparsa di Giacché colpisce profondamente l’intera comunità politica della Sinistra spezzina. Ho conosciuto Aldo all’inizio della mia militanza, quando da giovane studente cresciuto con manifestazioni e occupazioni, decisi di muovere i prima passi nella politica dei “grandi”, proprio nella stessa Sezione Centro alla quale lui, politico di lungo corso, era iscritto. I suoi consigli limpidi, diretti e mai banali, non mancavano di stimolare riflessioni anche nelle generazioni più giovani e inesperte. Conservo ancora il ricordo delle tante discussioni avute con lui sui temi più diversi: dalla partecipazione alla democrazia, dal ruolo della politica alla funzione dei partiti e, non ultimo, il futuro della città. A Spezia, intesa non solo come città ma come comunità, aveva dedicato le migliori energie, servendo il territorio con serietà e passione civile come Sindaco e poi come Senatore. Aldo mancherà a tanti di noi. Ciao compagno Giacché".

CORPO EUROPEO SOLIDARIETÀ, BENIFEI (PD): "OLTRE 1 MILIARDO DA UE PER AZIONI SOLIDALI E VOLONTARIATO. LEGA VOTA CONTRO"

Strasburgo, 12 marzo - Approvato in sessione plenaria il nuovo Regolamento sul Corpo Europeo di Solidarietà per la programmazione 2021-2027. A un anno dal lancio della sua prima fase, la nuova piattaforma UE ambisce ora a coinvolgere nei prossimi anni fino a 350 mila giovani in iniziative solidali in tutta l’UE e in Paesi terzi, con azioni di volontariato, tirocini e posti di lavoro. 

 “Il Corpo Europeo di Solidarietà è già una realtà e le istituzioni UE si dimostrano lungimiranti a voler investire su un programma che ha davvero il potenziale di diventare un potente mezzo di coesione sociale, anche intergenerazionale. Con un bilancio di oltre un miliardo e 260 milioni di euro - continua Benifei - l’UE mette in campo un programma che, insieme a Erasmus Plus e al Fondo Sociale Europeo Plus, fornirà un supporto sostanziale alle tante organizzazioni che si battono per fare del bene dove c'è più bisogno, come nel caso di Norcia, dove i primissimi volontari del Corpo di Solidarietà hanno aiutato con la ricostruzione. La Lega ha votato contro, insieme a una manciata di estremisti di destra, atto vergognoso della brigata del ‘Capitano’, che deve adesso spiegare alle persone del Centro Italia e a tutti coloro che stanno beneficiando dell’aiuto dei volontari del programma UE perché voglia osteggiarlo. La mia idea di patriottismo è diversa”

Inaugurata questa mattina con una conferenza la mostra sui profughi minori non accompagnati ospitata a Bruxelles dall'europarlamentare Benifei

Si è tenuta questa mattina, nella sede del Parlamento Europeo di Bruxelles, la conferenza sulle politiche europee per affrontare il dramma dei profughi minori non accompagnati, che si inserisce nella mostra di graphic novel sull'argomento ospitata dall'europarlamentare ligure Brando Benifei e ideata da Beppe Mecconi. Le opere, che sono già state esposte presso il centro commerciale La Fabbrica di Santo Stefano Magra (SP), sono state realizzate da giovani artisti con meno di 25 anni e sono le finaliste del Concorso "Fra gli ultimi del mondo" 2018, spin-off della Sezione Mediterraneo del Premio "Montale fuori di casa". Hanno partecipato alla conferenza le eurodeputate Silvia Costa e Caterina Chinnici, Francesca Lazzaroni dell'UNICEF, l'artista e curatore della mostra Beppe Mecconi e Paolo Stefanini, Presidente della giuria del Concorso “Fra gli ultimi del mondo” - Sezione Letteraria.

Da Santo Stefano Magra a Bruxelles, Benifei ospita all'Europarlamento la mostra sui minori non accompagnati

Da oggi fino all'1 marzo l'europarlamentare ligure Brando Benifei ospiterà al Parlamento Europeo la mostra “Fra gli ultimi del mondo”, composta da otto graphic novel di giovani artisti sotto i 25 anni sul dramma dei profughi minori non accompagnati, che l'Onorevole ha voluto fortemente portare nella casa degli europei, dopo che sono state esposte al Centro Commerciale "La Fabbrica" di Santo Stefano Magra (SP). Le opere, pubblicate in un volume dalla casa Editrice Töpffer, sono quelle dei finalisti del Concorso "Fra gli ultimi del mondo" 2018, spin-off della Sezione Mediterraneo del Premio "Montale fuori di casa". Nell'ambito di questa iniziativa, martedì 26 febbraio, sempre all'Europarlamento, si terrà una conferenza sulle politiche europee che affrontano il tema, alla quale parteciperanno le eurodeputate Silvia Costa e Caterina Chinnici, Francesca Lazzaroni dell'UNICEF, l'artista ideatore e curatore della mostra Beppe Mecconi e Paolo Stefanini, Presidente della giuria del Concorso “Fra gli ultimi del mondo” - Sezione Letteraria. Durante la conferenza saranno inoltre presentati i volumi di poesie e racconti brevi dei finalisti 2017 e 2018 del Premio, editi dalla Casa Editrice Giovane Holden. 

Iniziativa "L'Europa per il territorio" organizzata dal Comune di Santo Stefano Magra (SP)

L’iniziativa “L’Europa per il territorio” che si terrà domani, sabato 23 febbraio dalle 9.30 all’Opificio Calibratura dell’ex ceramica Vaccari a Santo Stefano Magra, rappresenta un’importante occasione di dialogo sui fondi europei, tema che con rilevanti ricadute per il nostro territorio.” Lo dichiara Brando Benifei, eurodeputato spezzino e relatore all’Europarlamento del Fondo Sociale Europeo per il prossimo periodo di programmazione.

“Sono quindi grato al comune di Santo Stefano Magra, per aver organizzato questo evento ed avermi invitato a portare la mia esperienza e il mio contributo nella seconda sessione dedicate ai percorsi di rete. In questi anni sono stato testimone delle potenzialità e dell’efficacia dei progetti di messa in comune di strutture, e soprattutto competenze, realizzati in varie parti del nostro paese: penso ai casi del Piemonte, della Lombardia e della stessa Liguria.

Si tratta di esempi importanti che possono senza dubbio offrire nuovi spunti di riflessione e progettualità, non solo per il comune capoluogo ma anche per tutte le altre realtà della provincia.

Inoltre, in una fase complessa per il futuro dell’Unione, in cui le forze nazionaliste mirano a contestare il ruolo e i poteri delle istituzioni comunitarie, giornate come questa si rivelano fondamentali per ricordare ai cittadini e agli amministratori locali che l’Europa rimane una grande opportunità concreta per lo sviluppo delle comunità, a volte senza che ciò sia compreso e conosciuto fino in fondo dalla cittadinanza. Bisogna che si conoscano di più queste possibilità e il mio impegno, nel mio piccolo, va tutto in questa direzione.