Blog

Territorio


Benifei ha partecipato oggi a Milano a un incontro con la deputata del PD Lia Quartapelle, la vicesindaca di Milano Anna Scavuzzo e l'imprenditore Mattia Mor.
Il titolo dell'evento "L'Europa conviene ai giovani?" è stato il punto di partenza per discutere le opportunità per le giovani generazioni offerte dall'appartenenza all'UE e come esse non siano affatto scontate in un'epoca di ripiegamenti nazionalistici. Apetti fondamentali su cui si sono succeduti gli interventi sono stati quelli legati alla formazione, alla professionalizzazione internazionale e alle opportunità di scambi di saperi, nonché alle implicazioni economiche e imprenditoriali dell'essere parte dell'UE.

 


Oggi Benifei è stato a Torino con la Confcommercio-Imprese per l'Italia di tutto il Nordovest per discutere di fondi europei per gli imprenditori, per i lavoratori, per il turismo. Sucessivamente ha partecipato a un'altra discussione sull'argomento con CNA Giovani Imprenditori.
"Per poter attingere al meglio alle opportunità europee è fondamentale costruire reti e mettere insieme competenze, a partire dalle organizzazioni che mettono insieme le realtà produttive".


Benifei è intervenuto oggi a Milano alla conferenza di apertura della seconda edizione dello European Youth Debate. 
L'evento è stato organizzato dall'associazione di studenti Bocconi European Generation con il patrocinio del Parlamento Europeo, e vi hanno partecipato ottanta studenti provenienti da diciotto diversi paesi dell'Unione.

Benifei partecipa all'evento "Europe First! L'Unione fa la forza", organizzato oggi a Torino dai Radicali. 
Si tratta di una giornata di confronto per rilanciare il progetto federale europeo, che coinvolge membri delle istituzioni, della politica e del mondo accademico.


Stamattina si è tenuto al Parlamento europeo a Bruxelles un evento sulle startup e il Mercato unico digitale, organizzato dall'eurodeputato spezzino del PD Brando Benifei in collaborazione con la deputata tedesca Julia Reda, del partito dei Pirati, e di Eva Maydell, bulgara del Partito popolare.
All’evento hanno partecipato i rappresentanti di varie startup europee, con l’obiettivo di creare un’occasione di confronto con i parlamentari, impegnati in questi mesi con vari dossier legislativi legati al Mercato unico digitale, sui temi che hanno maggiori ricadute per le "giovani" imprese. Dal diritto di copyright alla regolamentazione delle piattaforme online, dalla normativa sui Big Data all'internazionalizzazione digitale delle imprese, dalla rimozione dei geo blocchi fino alla incubazione guidata (dall'idea al mercato) dei social innovators,  il ricco tavolo di lavoro organizzato ha permesso agli Eurodeputati di conoscerne meglio il punto di vista e le aspettative degli startupper e scambiare spunti di riflessione preziosi per il lavoro parlamentare.
In particolare, Benifei ha invitato la startup spezzina BrandLand, creata da dei ragazzi che hanno avuto l’idea di fornire tramite un’app per smartphone una piattaforma di e-commerce che aggrega i prodotti dei creatori locali e indipendenti nel settore della moda. Piccole realtà di eccellenza che, altrimenti, non avrebbero la possibilità e gli strumenti per vendere i propri prodotti anche a un mercato più ampio.