Blog

Territorio

A un anno dal fallito golpe in Turchia lo stato della democrazia di quel paese è assolutamente preoccupante, tanto da far sospendere all'Europa i negoziati per il processo di adesione all'UE. Il regime di Erdogan si è infatti configurato sempre più come illiberale, con arresti indiscriminati, detenzioni illegali e violenze su qualunque oppositore, giornalista e perfino su numerosi insegnanti. Dopo un anno cosa accade in quel paese? Ne discutono alla Festa Democratica di Lecco Brando Benifei e il Vicepresidente del Partito Popolare Repubblicano turco Bulent Tezcan.


Questa sera a Vimercate (MB), Benifei ha partecipato a una bella iniziativa organizzata dai Giovani Democratici e dal PD locale, dal titolo "L'Europa: il nostro presente, il nostro futuro". Insieme all'On. Roberto Rampi, della Commissione Cultura della Camera, e Silvia Rapizza, del CIESSEVI di Milano, si è discusso di come sia impensabile immaginare il nostro futuro fuori dall'alveo europeo e come sia importante coordinare i diversi livelli istituzionali per poter utilizzare al meglio le opportunità , economiche e non solo, che vengono dalla UE.

A margine del Milano Pride Brando Benifei prende parte questa sera a una manifestazione in Pride Square (L.go Bellintani) dove si discuterà dello stato dei diritti LGBTQ in Italia a un anno dall'approvazione delle unioni civili e delle lotte da mettere in campo per la conquista di nuovi obiettivi. Benifei si confronterà sul tema con la Senatrice del PD Monica Cirinnà, l'Assessore alle politiche sociali di Milano Pierfrancesco Majorino e il responsabile nazionale diritti dei Giovani Democratici Michele Albiani.

Dalla Cecenia arrivano notizie orribili di violenze e persecuzioni vere e proprie nei confronti degli omosessuali, che verrebbero rapiti e rinchiusi in veri e propri campi di prigionia. Qui sarebbero sottoposti a orribili trattamenti "rieducativi", e quelli che non "guariscono" restituiti alle famiglie per una quasi certa condanna a morte. Si tratta di un errore inaccettabile, alle porte dell'Europa, sulla quale Benifei ha anche presentato un'interrogazione all'Alto Rappresentante Mogherini (leggi). Stasera a Milano si discute di questa situazione, e dell'importanza di alzarsi a difendere i propri diritii, all'Ostello Bello, in via Medici 4. Ne discutono con Benifei la consigliera comunale di Milano Diana De Marchi e il responsabile nazionale diritti dei GD Michele Albiani. Partecipa al dibattito anche Costantino della Gherardesca.


Benifei ha partecipato oggi a Milano a un incontro con la deputata del PD Lia Quartapelle, la vicesindaca di Milano Anna Scavuzzo e l'imprenditore Mattia Mor.
Il titolo dell'evento "L'Europa conviene ai giovani?" è stato il punto di partenza per discutere le opportunità per le giovani generazioni offerte dall'appartenenza all'UE e come esse non siano affatto scontate in un'epoca di ripiegamenti nazionalistici. Apetti fondamentali su cui si sono succeduti gli interventi sono stati quelli legati alla formazione, alla professionalizzazione internazionale e alle opportunità di scambi di saperi, nonché alle implicazioni economiche e imprenditoriali dell'essere parte dell'UE.