Blog

Territorio

Benifei è oggi alla Festa dell'Unità di Bernareggio per partecipare, insieme all'On. Roberto Rampi, a un dibattito su come il progetto europeo, ancora in costruzione e lontano dal suo pieno compimento, rappresenti ancora oggi una grande opportunità per le nuove generazioni, nonostante i venti antieuropeisti che soffiano per il continente. Nell'occasione Benifei ha ribadito l'impegno per Istituzioni europee più rappresentative, meno burocratiche e più vicine alle istanze dei cittadini, tutto ciò al fine di rifondare l'Europa sui propri valori originali e rilanciare un vero progetto federalista.

L'Europa, come anche il resto dell'Occidente, appare sempre più teatro di una crisi della democrazia rappresentativa per come l'abbiamo conosciuta a favore di movimenti e partiti nazionalistici e populistici. Arginare questo mare pericoloso, attraverso una nuova rappresentanza delle principali istanze sociali dei cittadini, è la grande sfida dei progressisti europei, i quali devono sapere andare oltre un modo di fare politica che oggi risulta distante e minoritario. Di questo e altri aspetti dell'attualità politica europea ha discusso oggi Benifei con altri autorevoli interlocutori nell'iniziativa milanese del gruppo S&D dal titolo "L'Europa tra democrazia e populismo"

La Consulta del capoluogo piemontese è un baluardo della tutela dei diritti e del sostegno alle persone con disabilità e quest'anno copie 30 anni e Benifei non ha voluto mancare nel far sentire la sua vicinanza e la sua gratitudine in occasione di questo traguardo: "Ho avuto il piacere, come Vicepresidente dell'Intergruppo sulle disabilità dell'Europarlamento, di partecipare con un messaggio video all'evento che ha celebrato questo bel traguardo. Congratulazioni alla Consulta per gli importantissimi risultati raggiunti, con l'impegno di trovarci uniti, a livello europeo ed italiano, sugli obiettivi per i quali dobbiamo ancora combattere".

Benifei ha incontrato, presso la Confcommercio della Spezia, alcuni balneatori associati per affrontare il tema della direttiva servizi Bolkestein.

Durante l’incontro gli operatori hanno ribadito le istanze che da anni vengono portate avanti dal SIB (Sindacato Italiano Balneari): da un lato la richiesta della necessità di un periodo transitorio di almeno trent’anni prima dell’attuazione della norma, dall’altro la possibilità di valutare economicamente già da adesso le varie strutture, in modo tale da poter tutelare gli investimenti effettuati dalle attuali imprese in questi decenni.
Benifei, ha condiviso le istanze espresse, rassicurando i presenti di volersi far carico della questione a livello europeo.

Benifei oggi è alla Spezia per la presentazione del Progetto ITACA presso la sede provinciale della Camera di Commercio. Lo scopo di questo progetto, che è un'iniziativa di cooperazione europea, è quello di dar vita a un turismo accessibile e senza barriere anche per chi ha una disabilità, creando un vero e proprio marchio transfrontaliero di ospitalità accessibile. L'iniziativa coinvolge infatti le province costiere di Liguria, Toscana, Sardegna, Corsica e Alpi-Costa Azzurra.