Blog

Territorio


Si è tenuta questa sera a Milano una bella iniziativa dal titolo "Scenari economici e sociali europei. Frantumazione o rilancio?". Ha aperto la serata il Sindaco Beppe Sala, al quale è seguito un dibattito in cui benifei si è confrontato sulla connessione tra le prospettive della UE e la crisi internazionale a cui assistiamo in queste settimane con il Consigliere Angelo Turco, L'On. Lia Quartapelle, il giornalista Jacopo Tondelli e l'ex Ministro dell'Economia e Presidente di Unicredit Fabrizio Saccomanni.


Si è tenuto alla sala “Chiamata del porto” della Compagnia Unica il convegno “Definire le priorità per il futuro del lavoro portuale”organizzato da Benifei in collaborazione con l’ETF - Federazione Europea delle Lavoratrici e dei Lavoratori dei Trasporti - , per discutere i temi legati allo sviluppo tecnologico dell’industria portuale e il loro impatto sul lavoro e le infrastrutture del territorio. Al convegno sono intervenuti il sindaco di Genova Marco Bucci, i presidenti delle Autorità Portuali Carla Roncallo e Paolo Emilio Signorini, il Console della Compagnia Unica Antonio Benvenuti, il Presidente CULP Savona Alberto Panigo e i rappresentanti delle parti sociali, FILT-CGIL, FIT CISL, UILTrasporti e Assiterminal.    

“Adattarsi al cambiamento è da sempre nel DNA del portuale e del marittimo, che negli ultimi decenni ha assistito alla continua introduzione di nuove tecnologie a bordo, in banchina, sul piazzale o nel terminal, con un continuo aggiornamento delle competenze e un adattamento della natura del lavoro” dichiara Benifei a margine dell’iniziativa.

“Bisogna respingere, tuttavia – continua Benifei – , la visione dogmatica secondo cui maggior automazione significhi necessariamente maggiori profitti e un vantaggio per l’economia e il commercio”.


Questa sera Benifei è a Crema per discutere del bivio che abbiamo davanti: salvare l'Europa rifondandola e riformandola, oppure lasciare che sia travolta dalle peggiori pulsioni nazionalistiche e populistiche. Dal percorso che si imboccherà dipenderà il futuro del lavoro e dei diritti nel continente, ma anche il destino di migliaia di giovani europei.

 

Benifei questa sera è a Pavia per confrontarsi sui destini dell'Europa, sul necessario rilancio del progetto comunitario e sulla proposta politica da mettere in campo per arginare i nazionalisti. L'occasione è rappresentata dall'iniziativa "La nostra Europa, dibattito in cerchio sull'Europa", che è stata organizzata dal Movimento Federalista Europeo e dai Giovani Democratici lombardi.

Questa sera, a Milano, si discute di quali prospettive si aprono per il capoluogo e per la città metropolitana con la nuova Autorità Europea del Lavoro, della quale Benifei si è occupato, come componente della Commissione Occupazione e Affari Sociali, anche tramite gli emendamenti al regolamento istitutivo. "Sostengo con convinzione la proposta del Consiglio Comunale milanese di candidare la città come sede dell'Autorità. Per me è un piacere confrontarmi sul tema con i cittadini, con la Consigliera Comunale e Vicesindaco della Città Metropolitana Arianna Censi, con il Consigliere Comunale Angelo Turco e con l'Avvocato Giancarlo Rizzi del Circolo PD Aniasi".