Stampa

Strasburgo, seduta plenaria del Parlamento Europeo del 12 marzo 2019

Signor Presidente, onorevoli colleghi, desidero ringraziare innanzitutto il collega e relatore López Aguilar.

L'accordo di associazione tra Unione europea, Monaco, Andorra e San Marino è un passo importante nella costruzione dell'integrazione europea, che oggi vede coinvolti questi tre paesi da sempre radicati nella storia dell'Europa ma finora fuori dal progetto unitario.

Al fine di migliorare il testo e rinforzare ulteriormente la collaborazione, anche grazie al dialogo con il partito della mia famiglia politica, il Partito dei Socialisti e Democratici di San Marino, ho presentato e sono stati approvati due emendamenti su aspetti cruciali come la ricerca scientifica e l'interazione tra il Parlamento europeo e i parlamenti dei tre Stati.

Le negoziazioni possono essere l'occasione per mettere in campo misure per gli investimenti su infrastrutture d'interesse comune, così come sulla ricerca accademica e gli scambi in materia scientifica. È necessario inoltre prevedere audizioni periodiche di delegazioni nazionali al Parlamento europeo per tutta la durata delle negoziazioni.

È fondamentale, quindi, che l'integrazione di questi tre paesi proceda da subito nella maniera più proficua possibile, anche per il confronto sui temi dove possiamo avere delle controversie o delle reciproche richieste. Nel mondo di oggi, più siamo uniti nello spazio europeo più siamo più forti tutti.