Blog

Signora Presidente, onorevoli colleghi, ringrazio il vicepresidente Timmermans.
Il programma di lavoro di cui discutiamo è più breve, data l'imminente scadenza elettorale, ma il lavoro da fare è ancora moltissimo, in particolare vediamo l'incapacità dei leader europei riuniti nel Consiglio di trovare soluzioni comuni, vediamo dossier bloccati, vediamo l'incapacità dell'Europa di far avanzare un'agenda politica e legislativa.

Abbiamo bisogno di sbloccare questa situazione, penso ai temi migratori, penso alla riforma del regolamento di Dublino ma penso anche all'attuazione del pilastro sociale europeo con un fondo sociale, fondi di coesione che siano in grado di dare risposte ai bambini europei, in modo che tutti abbiano le stesse opportunità, con la garanzia per i bambini, con strumenti innovativi di sostegno al lavoro e all'apprendimento lungo tutto l'arco della vita, per allineare l'azione dell'Unione agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Altrimenti continueremo a porre grandi obiettivi senza gli strumenti per raggiungerli e faremo solo crescere la rabbia dei nazionalisti e la retorica contro l'Europa.