Blog

Signor Presidente, onorevoli colleghi, è assolutamente urgente che l'Unione europea moltiplichi il suo sostegno alle autorità locali e regionali sul tema migranti.

Come relatore della relazione sull'inclusione sociale e lavorativa dei rifugiati approvata qui nel luglio 2016, avevo sottolineato l'insufficienza dei fondi disponibili e la necessità di risorse aggiuntive per fornire alle autorità locali, ai sindacati, alle imprese, alla società civile, un sostegno finanziario diretto per i progetti in questo campo. Concetto che ho ribadito nel mio parere in commissione occupazione sulla relazione ad interim del bilancio pluriennale e anche nel nuovo Fondo sociale europeo Plus su cui ho presentato emendamenti per finanziare direttamente progetti nel campo dell'inclusione dei migranti, sviluppati da città e organizzazioni locali.

Esistono sindaci in Italia a cui oggi è richiesta una missione impossibile da svolgere senza strumenti adeguati. Penso al mio amico sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, oltre al caso del sindaco di Riace, Mimmo Lucano, la cui vicenda giudiziaria è stata vergognosamente strumentalizzata da Matteo Salvini, nel momento in cui vuole cancellare lo SPRAR, eccellenza europea per l'integrazione, con il cinico obiettivo di guadagnare consensi colpendo l'Europa, dando la colpa di ogni problema all'Europa. Reagiamo insieme sostenendo i nostri amministratori locali.