Stampa

Strasburgo, seduta della Commissione Affari Esteri del Parlamento Europeo del 12 marzo 2018. 


Durante la riunione con il Segretario Generale del Consiglio d’Europa Jagland Benifei ha ricordato l’importanza del lavoro del Consiglio nel campo dei diritti umani e della tutela del diritto.
"In questi anni la cooperazione coi governi italiani e in particolare col Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha contribuito alla realizzazione di importanti passi avanti anche per l’Italia, dal funzionamento dell’ordinamento penitenziario e giudiziario, al trasferimento dei condannati, al contrasto alle frodi nell'ambito dei beni culturali. Nella discussione ho ritenuto essenziale richiamare anche il rigore da applicare verso paesi come RussiaTurchia ed altri che, se vogliono continuare a far parte di questo organismo, devono rivedere profondamente le loro politiche sul rispetto dei diritti umani. Non possono essere concesse deroghe in questo campo per le sole minacce del taglio alle risorse. Non dobbiamo accettare ricatti."