Blog

Strasburgo, seduta plenaria del Parlamento Europeo del 17 gennaio 2018, l'intervento di Benifei

Signor Presidente, onorevoli colleghi, il lavoro fatto in questi mesi dall'Unione per contrastare i fenomeni di interferenza esterna si sta intensificando. La creazione delle task force sulle fake news da parte della commissaria Mariya Gabriel è certamente un fatto positivo, accanto al lavoro già avviato dall'Alto rappresentante Federica Mogherini in seno al Servizio di azione esterna con la East StratCom per migliorare la comunicazione europea nei paesi del vicinato orientale e individuare le operazioni di disinformazione.

Allo stesso tempo, tuttavia, dobbiamo fare attenzione a non focalizzarci sulla sola Russia, con la quale deve essere mantenuto un dialogo politico proprio per non aiutare involontariamente la presa autoritaria di Putin e la sua narrazione nazionalista. Il fenomeno della controinformazione per destabilizzare l'Europa, infatti, è un tema certamente grave e provato, ma di portata globale, non ascrivibile a un solo paese, e che ci interroga sulla necessità di far sì che l'Unione europea faccia un salto di qualità istituzionale verso una vera federazione, che sappia contrastare questi fenomeni con più efficacia.