Blog

Strasburgo, seduta del Parlamento Europeo del 10 febbraio 2015

https://www.youtube.com/watch?v=RDBfkr7Z6vU

Signor Presidente, onorevoli colleghi, dopo la comunicazione sulla flessibilità, questa proposta di aumentare la cifra del prefinanziamento con 1 miliardo di euro per accelerare l'Iniziativa a favore dell'occupazione giovanile è sicuramente una buona notizia per i cittadini europei, un'opportunità per l'Europa per disarmare coloro i quali vogliono far fallire il progetto europeo.
Serve che il Parlamento trovi rapidamente una posizione comune sulla proposta della Commissione e serve, soprattutto, un impegno deciso da parte degli Stati membri. Almeno su questo punto, nelle condizioni date, l'Europa sta facendo la sua parte ed è ora che gli Stati membri facciano la loro più di quanto è stato fatto finora. Alcuni paesi, ad esempio, non hanno sfruttato adeguatamente le possibilità della Garanzia giovani per riportare i giovani inattivi all'interno del mercato del lavoro.

 

Devo però osservare che la proposta della Commissione non illustra modifiche per il quadro finanziario pluriennale. Ritengo invece sia necessario iniziare a discutere di questo. Bisogna dunque aprire una discussione sulla revisione di medio termine e su una vera unione fiscale di bilancio e sulla possibilità per il Piano Juncker di sostenere progetti in grado di creare lavoro in tempi brevi e non solo flusso di cassa. Serve quindi una nuova incisiva politica economica per gli investimenti e per una maggiore giustizia sociale, altrimenti non ci saranno nuovi posti di lavoro nonostante gli sforzi della Commissione.